Come leggere carburazione del motore

Cougar34/ Gennaio 30, 2019/ Elaborazioni/ 0 comments

Leggere carburazione del motore

Sapere la carburazione del vostro motore è fondamentale se si vuole spremere tutta la potenza che questo può dare e se sono state apportate modifiche come la sostituzione dello scarico, messo un filtro più performante o addirittura cambiato cammes o lavorato la testata bisognerà mettere mano ai carburatori o alla centralina per avere la giusta carburazione.
Per sapere con certezza dove e come intervenire le sonde lambda ci vengono in aiuto, oppure vi affidate alla lettura del colore della candela che è un metodo approssimativo.

Articolo sulla lettura della candela

In questo articolo vi spiegherò cosa comprare per poter leggere la carburazione del vostro motore e quindi sapere se girate magri, grassi e quindi aggiustare la carburazione per avere un buon rapporto stechiometrico e ricercare l’ultimo cavallo di potenza e newton/metro di coppia.

Se non sapete cosa sia il rapporto stechiometrico vi invito a leggere l’articolo inerente qui sotto linkato:

RAPPORTO STECHIOMETRICO E CARBURAZIONE

Per leggere la carburazione oltre al calore della candela si usano le sonde lambda che sono molto più precise.

Articolo sul tipo di sonde che possiamo usare: SONDA LAMBDA NARROW BAND E WINDE BAND

I kit in commercio per leggere il rapporto stechiometrico sono molti, ma tutti quelli di precisione usano come sonda lambda una wideband.
I Kit di analisi dei gas professionali con l’acquisizione di svariati dati provenienti dal motore (giri motore, apertura farfalla ecc.) sono pensati per il motorsport è sono di altissima precisione.
Questi kit, come si potrebbe pensare, sono di gran lunga più completi ma anche molto costosi e se non dovete fare gare o preparare molti motori io vi consiglierei di puntare a kit “normali”.
Qui sotto ve ne metto tre, dal kit più semplice a quello professionale, così che possiate scegliere quello che fa più per voi.

Con questi kit saprete dove e di quanto intervenire con una precisione assoluta per avere la carburazione perfetta!

Ci sta anche un altro modo, molto meno preciso ma anche molto meno costoso.
Usando una sonda Narrowband ed un tester sì può avere una idea di come sia la nostra carburazione.
Si deve prendere una sonda Narrowband a 4 fili: due saranno l’alimentazione del riscaldatore e 2 il segnale che collegheremo al tester settato in mv.

Con questo semplicissimo modo spendendo molto poco avrete i valori che legge la sonda sott’occhio e potrete vedere se aumentare o diminuire la benzina. Insisto nel dire che il metodo non è professionale, ma è utile per avere la certezza di non girare magri con tutte le conseguenze deleterie per il motore che ne conseguono.

Tutte le sonde devono raggiungere la temperatura di esercizio e al variare di questa temperatura le loro curve varieranno un minimo, ma il rapporto stechiometrico 13:1 (quello per la potenza massima) lo avrete dai 800mv ai 900mV.

Il valore che leggerete sullo strumento o sul tester ovviamente varierà asseconda delle aperture del gas e dei giri motore, sta a voi vedere in che punto andare ad intervenire.

Precisiamo una ultima cosa: la sonda deve essere avvitata sui collettori vicino al motore, di solito il passo delle sonde lambda è M18x1.5, e non messa poggiata dentro la marmitta, non è come l’analizzatore dei gas di scarico che avete visto nei centri di revisione.

Torna alla sezione ELABORAZIONI

Share this Post

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*