Come controllare statore, Regolatore di tensione e Batteria

Cougar34/ Ottobre 31, 2018/ Guide/ 65 comments

Come controllare statore e Regolatore di tensione e Batteria

In questo articolo vi mostrerò alcuni passaggi per vedere se il malfunzionamento della vostra moto è dato dalla rottura del regolatore di tensione o dello statore, o semplicemente dalla batteria scarica.

Se la vostra moto si scarica velocemente o perde colpi questo articolo vi interessa.

La prima cosa per identificare il componente da sostituire è munirsi di un multimetro: un comunissimo tester, e iniziare a fare delle misurazioni anche senza smontare i componenti dalla moto.

La prima misurazione da fare è quanti volt ha la batteria con e senza moto accesa.

Per fare questo bisogna selezionare sul tester la tensione in continua, mettere i puntali sui morsetti della batteria.
A moto spenta vedrete una tensione di 12,3 – 12,8 volt, se la batteria è abbastanza carica una volta acceso il motore questa tensione dovrebbe salire su valori superiori a 13 volt.

Aumentando il regime di rotazione del motore i volt dovrebbero arrivare a circa 14.2 – 14.5 volt. Se questa tensione dovesse essere più alta 16-18volt, abbiamo già identificato il problema nel regolatore di tensione che non fa più il suo dovere e quindi va sostituito prima che arrechi seri danni alla batteria.

Nel caso in cui la tensione, a motore acceso, dovesse essere più bassa di 14 volt allora dobbiamo vedere se lo statore o meglio i campi dello statore siano ancora efficienti.
Per fare questo bisogna staccare il connettore che esce dallo statore e va al regolatore tensione. Lo riconoscete perché è il connettore che ha solo fili gialli.

Molto spesso è un connettore con tre fili perché lo statore è trifasico.

Usando sempre il multimetro, questa volta misurando la Resistenza,

dobbiamo calcolare gli ohm degli avvolgimenti.

Puntiamo sui connettori dello statore facendo tutte le combinazioni, vedremo che la resistenza si aggira su 0.3-0.9 ohm, dipende dallo statore che ha la nostra moto. Sui manuali di officina della vostra moto vengono riportati i valori standard per il vostro caso specifico.
Se dovessimo avere una resistenza infinita il tester non darà segnali, allora abbiamo sicuramente un problema a un campo.

Altro controllo da fare, se non riuscissimo a leggere la resistenza è vedere se qualche avvolgimento fosse interrotto.

Selezionare l’opzione continuità e mettere un puntale del tester su una fase e l’altro sul negativo della batteria oppure ad una massa della moto, come il telaio.
Fare questa prova su tutte le fasi dello statore, se non dovesse suonare il tester abbiamo trovato molto probabilmente una fase bruciata ed il circuito interrotto.

Un campo si rompe o si brucia quando le temperature sono troppo alte e si rovina la resina protettiva che isola gli avvolgimenti.

Statore bruciato

Può avvenire, come è successo a me, che due campi si brucino e facciano corto tra loro, in questo caso il tester emetterà il suono anche puntando i connettori. Ricordiamoci di fare sempre tutte le combinazioni e le prove.

Altro ed ultimo test, ma il più immediato che si può fare, è leggere la tensione in uscita dallo statore a motore acceso.
Questo test deve essere fatto per poco tempo, perchè va scollegato lo statore dal regolatore di tensione e quindi dal circuito della moto.

La moto andrà ad assorbire esclusivamente la corrente dalla batteria senza che essa venga ricaricata dallo statore, ecco perché è un test da fare in un lasso molto piccolo di tempo.

Bisogna selezionare sul multimetro la tensione in alternata (invece sulla batteria è in continua ricordiamocelo). La corrente che esce dallo statore essendo corrente indotta è una in alternata.

Puntare i tre morsetti, facendo come sempre tutte le varie combinazioni e vedere la tensione in uscita, avremmo valori molto alti e variabili anche 50-100 volt. Questo test deve essere fatto con un regime del motore ben fisso, perché la tensione varia molto con il numero di giri.
Se i valori, a regime di rotazione del motore costante, sono molto diversi tra di loro, uno o più avvolgimenti non sono più prestazionali e probabilmente sono bruciati.

Dopo tutte queste prove avremo identificato il problema della nostra moto, senza smontare nulla.

Torna alla sezione Guide

Share this Post

65 Comments

  1. si, ma il regolatore??

      1. Ciao..la batteria non si carica 12,50 motore acceso lo statore manda corrente fuori su tutti e 3 i fili misurando la continuità mi direbbe che è in corto!!come mai??

        1. Sulle 3 fasi in uscita dallo statore devi misurare la tensione in alternata.
          Se hai 12.5v ai poli della batteria a motore acceso, controlla lo statore, che probabilmente è da cambiare.

  2. “…leggere la tensione in uscita dallo statore. Questo test deve essere fatto per poco tempo, perché va scollegato lo statore dal regolatore di tensione e quindi dal circuito della moto.”

    Bell’articolo, ma su questo non sono d’accordo.
    Con batteria carica e circuito di ricarica scollegati (statore-regolatore), a luci spente si può perfino viaggiare tranquillamente per qualche ora.

    1. Con tutto in piena efficienza sì, ha ragione. Ma a fari spenti non si può circolare e sulle moto ad iniezione gli assorbenti sono molti uno tra tutti la pompa della benzina. Comunque dato che è un test da fare non vedo il perché una persona dovrebbe farci i km con il multimetro attaccato. Sempre meglio dare una accortezza di più che una in meno per non far rimanere la gente a piedi.

  3. Ciao, io non rilevo corrente in uscita dallo statore, ne ho preso uno nuovo su e-bay montato e riprovato e non va uguale. Cosa puo essere?
    Oltre a statore nuovo difettoso

    1. all’uscita dello statore devi leggere la tensione non la corrente.

  4. Un bell’articolo con spiegazioni semplici e precise.
    Io che sono un ignorante totale in materia di roba elettrica l’ho trovato moltissimamente utile.
    Grazie

  5. Salve è per verificare il pick up

    1. Un test velocissimo per il pick up consiste nel mettere i puntali del tester, mettendolo in continuità, sul connettore e facendo girare il volano raggiunto il punto dovrebbe suonare e/o dare un valore

  6. Salve a tutti possiedo un quad access 400. Avendo problemi con la corrente nel senso che non carica la batteria ho visitato il vostro sito.
    Ho fatto il test della batteria e del regolatore di tensione e sono ok
    Per quanto riguarda lo statore: quando misuro gli ohm si dice 0.8 quindi penso sia apposto. Poi ho fatto il test per vedere se gli avvolgimenti sono in corto è collegando un puntuale sul negativo della batteria e l’altro rosso sui campi dello statore il tester suonava in tutte e tre i campi.. ciò vuol dire che dovrei cambiare lo statore ?
    Grazie in anticipo a chi risponderà

    1. Buonasera, provi a fare la prova in moto per vedere quanti volt erogano i vari campi

  7. Ciao cougar34 ho appena letto la tensione in uscita dallo statore posizionando il multimetro in tensione alternata facendo tutti le varie combinazioni dei tre fili gialli mi dava 26-27
    Test effettuato a motore acceso
    Non so più quale prova fare

    1. Ciao Vincenzo,
      da come mi hai descritto e, se alla batteria arrivano sui 14V a motore acceso ed a medi giri al minuto, il problema probabilmente è da attribuire alla batteria che non riesce più ad accumulare corrente. Controlla che non ci siano dispersioni nel circuito elettrico oppure lampade con assorbimento maggiore rispetto alle originali.
      Quando cambierai la batteria leggi l’articolo come “fare durare di più la batteria”, potrebbe interessarti
      L’articolo su come attivare la batteria

  8. Ciao cougar grazie per aver risposto I volt della batteria a motore acceso sono 12.44..
    Inoltre come si controlla che non ci siano dispersioni nel circuito elettrico ?

    Grazie mille un caro saluto

    1. Per cercare delle dispersioni dei metterti alla ricerca col tester, comunque se alla batteria arrivano solo 12.44 volt allora non è la batteria il problema, adesso non conosco le specifiche del tuo modello ma direi che è lo statore che è andato, controlla su un manuale se la resistenza degli avvolgimenti è quella che hai trovato tu.

  9. Salve, ho letto quest’articolo molto utile anche a me che per cambiare una lampadina mi servono le istruzioni… secondo lei queste analisi potrebbero servire anche nel mio caso? Espongo il problema: da un anno il mio Hexagon Piaggio 180 a 2 tempi parte tranquillamente ma attorno agli 80km/h si spegne. Con pazienza lo riavvio e riparte ma il problema è sempre più presente (e alla fine ho fulminato la batteria). Il meccanico (anzi, due) non ha riscontrato problemi meccanici, pensa si tratti di impianto elettrico, mi ha cambiato una bobina (nessun miglioramento), quindi mi ha consigliato di rottamarlo perchè se cominciamo a cambiare lo statore, il regolatore eccetera alla fine ne compro uno usato e faccio prima. Il problema è che tre anni fa ho rifatto il cilindro pensando di sfruttarlo qualcosa di più… Che dice, le sovviene qualche suggerimento o approfitto dei saldi? Grazie

    1. Purtroppo non conosco lo scooter nello specifico, però se dopo una certa velocità si spegne e prima invece il problema non si presenta assolutamente non credo che sia un problema da imputarsi allo statore o al regolatore di pressione, però fa delle prove con il tester collegato alla batteria in modo da poter leggere le tensioni e prova ad arrivare a 80 km/h, così vedi se le tensioni sono costanti. se la tensione si aggira sui 14v puoi escludere statore e regolatore di tensione. hai smontato la candela? potrebbe essere il pickup che superato un certo regime di rotazione non manda segnale. oppure potrebbe essere un problema di carburazione (una bella pulita al carburatore ti potrebbe aiutare) di possibili problemi ce ne sono tanti, devi piano piano indagare, e magari cambia meccanico, perchè da quello che mi hai detto hai trovato dei sostitutori di pezzi e non dei meccanici

  10. O un ape 50 cros non mi carica la batteria o cambiato tutto lo statore nuovo e il regolatore di tenzione ma non carica la batteria cosa posso fare

    1. Procurati un tester e vedi quanta tensione esce dallo statore e arriva alla batteria per prima cosa. Se arrivano 14v con il motore su di giri e tutte le luci spente allora al 90% è la batteria che ormai non regge la carica

      1. Buongiorno… possiedo una Triumph speed triple 1050 e ho già dovuto sostituire Statore e regolatore 6 mesi fa… ieri nuovamente stesso guasto … perché si ripropone? La prima volta ci poteva stare dopo 12 anni di onorato servizio … ma ora ? Con i pezzi nuovi ( anche la batteria )… dove posso intervenire?

        1. Dopo 6 mesi il pezzo dovrebbe essere in garanzia perché mi sa che sia uscito fallato.
          Contatta il ricambista che te lo cambierà quasi sicuramente. In caso contrario ti consiglierei di informarti da qualche artigiano che li ricostruisce, così potrebbe fartelo sovradimensionando il punto debole del tuo.

  11. Salve ,mi chiamo Fabio e ho un majesty 250 del 99 ,avevo problemi con la ricarica della batteria ,per sicurezza ho comprato statore nuovo originale e regolatore di tensione sempre nuovo e originale.Dopo aver messo in moto lo scooter la tensione di ricarica è regolare 14.8volt,dopo che è caldo scende a 12.8 volt costanti se accendo le luci scende di poco ma comunque sotto i 12 volt.dallo statore in tutti i tre fili mi da 32volt in cc costanti,parlo con scooter al minimo senza accelerare.ho fatto tutte le prove da lei consigliato ma sembra tutto in regola.
    Le chiedo gentilmente cosa dovrei controllare per escludere eventuali dispersioni e o controlli su cavetteria? Lampade o quant altro? Grazie per la risposta
    Ps ottima guida grazie

    1. Ciao Fabio, è normale che la tensione al minimo dei giri sia sui 12v. lo statore da come mi hai descritto funziona bene. Per controllare delle eventuali dispersioni di corrente potresti vedere se i contatti sono ben fissati e passare tutti i fili con il tester per vedere se vi è tensione a moto spenta e vedere se ci sono valori di resistenza inusuali. Potresti vedere anche la corrente erogata dalla batteria a motore spento e a chiave staccata così da renderti conto se vi sono delle dispersioni. E’ un lavoro lungo cercare delle dispersioni di corrente, fa l’ultima prova che ti ho detto per prima cosa così vedi subito se ci sta qualcosa che assorbe a quadro spento. Poi potresti puntare a cambiare le lampade e mettere quelle a led così da assorbire meno corrente, trovi l’articolo su come scegliere la lampada giusta per te sempre su motomotor.

  12. Salve possiedo un Majesty 400 del 2009 con km attuali 103.000 !
    Tutto bene con i dovuti tagliandi regolari. La scorsa estate dopo 10 anni ho cambiato la batteria eh si proprio vero…tutto bene almeno fino a quando ho notato nuovamente all’accensione, lo spegnimento per un istante del display cosa che avevo già visto prima che cambiassi la batteria.
    Tornato dal meccanico e testato il tutto anche sostituendo la batteria, mi ha detto che il variatore di tensione era da cambiare.
    Fatto ciò a distanza di qualche mese noto ancora il problema dello spegnimento del display all’accensione !
    Il meccanico mi consiglia di dover sostituire anche l’alternatore !!!
    È possibile tutta questa serie di inconvenienti dopo aver cambiato la batteria ?
    Da notare che nella stagione fredda faccio girare lo scooter ogni 15 giorni circa !
    Grazie per eventuali risposte.

    1. Ciao Francesco, beh il tuo meccanico, da come mi hai raccontato, sembra che stia buttando ad indovinare. Hai o ha fatto delle misurazioni per vedere cosa è che non andava prima di cambiare pezzi? Alcune prove sono descritte in questo articolo.
      Comunque dopo 103.000km è plausibile che un po’ tutto il circuito, batteria e ricarica, sia un po’ usurato. Controlla anche che i vari contatti e connettori siano ben fermi e privi di ossido, magari passaci dentro dello spray apposito. Il display probabilmente si spegne perché va sotto tensione minima all’accensione perché è molta la corrente richiesta, controlla anche i contatti del motorino di avviamento.

  13. Salve Cougar34, innanzitutto grazie per la sua guida che oltretutto é spiegata veramente bene. Mi chiamo Fabio e questo inverno mi sono dilettato a sistemare vecchia R6 del ‘99 rendendola storica a tutti gli effetti anche da libretto. Purtroppo, nonostante vada benissimo, ho avuto problemi di spegnimento durante la marcia dopo tot km, evidenziando il problema coi fanali accesi. Fatto tutti i controlli, aiutato anche dal Service Manual per il valori e dalle sue istruzioni e rilevo che il problema dovrebbe essere imputabile allo statore che mi eroga 15/16V in alternata in tutte e 3 le posizioni. Mi aspettavo un valore molto più alto come da lei suggerito, almeno al di sopra dei 50V. I valori di resistenza sui poli dello statore son un pelo fuori tolleranza poiché su SM indica tra gli 0,27-0,33 ohm ed io sto a 0,4/0,5 ohm nonostante la tensione alla batteria arrivi da accesa sui 13V e circa a 14V intorno ai 5000 giri. Sembrerebbe lo statore spompo. Lei cosa ne pensa? La ringrazio davvero per il suo aiuto, Lei é veramente in gamba. Ho imparato tante cose. Grazie in anticipo. Saluti

    1. Ciao Fabio, da quello che leggo all’inizio avevo pensato a dei problemi elettrici legati o a qualche collegamento non proprio ben serrato oppure lo statore o il regolatore di tensione risentono della temperatura. Che lo statore eroghi quella tensione così bassa è un indice che il problema sia lì. Però se alla batteria arrivano ugualmente 14v con tutto acceso è un buon segno, prova a mettere le lampade a led, così da diminuire di molto l’assorbimento. Trovi qui su motomotor un articolo che ti spiega come scegliere al meglio la lampada a led in base al faro. Metti in conto che lo statore è ormai “stanco” e lo dovrai cambiare prima o poi.

  14. Grazie Cougar34 per la risposta e per i suggerimenti sulle lampade a led a cui ho provveduto a leggere suo articolo molto interessate e che sicuramente cambierò per dar ulteriore “aiuto”. Riguardo allo statore già ieri avevo provveduto ad acquistarne uno nuovo e relativa guarnizione carter che riceverò in settimana e mi occuperò della sostituzione. Il vecchio ha sicuramente i suoi annetti e il suo dovere l’ha fatto, ora toccherà al nuovo 😉 Grazie mille, ho trovato veramente utile e interessante la sua guida, continuerò a seguila. Bello aver persone come Lei. Grazie.

  15. Salve Cougars 34 grazie intanto per i preziosi suggerimenti che inoltrerò al mio meccanico che mi sembra scrupoloso e conoscitore !
    Ti farò sapere appena porterò per il tagliando cinghia e ecc.
    Anzi ti chiedo: per sostituire eventualmente l’alternatore è agevolato quando farò il lavoro della cinghia, o si trova da tutt’altra parte ?
    Cordialmente

    1. Francesco è un piacere. Mi sa tanto che lo statore sia dalla parte opposta della cinghia di trasmissione, ma non conosco il majesty, probabilmente sarà da scolare l’olio motore, quindi potresti farlo assieme ad un normale tagliando.

  16. Bene grazie ti aggiorno successivamente !

  17. Spiegazione che mi serviva……ma se ti capita rottura statore lontano da casa…..potrei aumentare l autonomia della sola batteria con una qualsiasi batteria …posta sulla sella?? Sembra cosa banale ma certe moto vanno aperte x cambiare statore…..e un meccanico fuori confine………saluti

  18. \Salve cougar 34,sono Ignazio, e voglio esporti un problema di una moto per mancata scintilla alla candela. La moto è una tt 600re yamaha ( avviamento elettrico). La moto e’ stata spenta e rimessa nel garace. L’indomani vado per accenderla, niente da fare. Giro molte volte sia la chiave che l’interruttore stop motore, credendo che sia un falso contatto (niente!), smonto la candela per vedere se era asciutta (bagnata!), svito la pipetta candela nel caso interruzione (niente!), provo se dal cavo viene la scarica elettrica (niente!). Vado a controllare attraverso un multimetro tutti i connettori e la continuita’dei fili elettrici inerenti all’accensione: commutatore chiave, interruttore stop motore,pulsante leva frizione, bobina a.t., centralina c.d.i., pick-up, cavalletto laterale,in piu’ sul pick-up con il multimetro ho controllato se nel girare il motore lui leggeva il punto fisso sul volano. Tutto ok! . Stacco dalla moto la centralina e vado da un meccanico per sapere se attraverso la prova su un’altra moto uguale, la mia funzionava, (ok!, la moto e’ partita, quindi non e’ la centralina). Non mi restava che controllare i valori della bobina a.t. e del pick-up. Scarico da internet il manuale di officina per sapere i valori di servizio dei vari componenti in merito:
    Bobina a.t. primario 4 ohm +/- 15% valore motore ohm 4,2
    ” ” ” ” ” ” ” secondario 13 kohm +/- 20% ” ” ” ” ” ” ” ” ” kohm 13,8
    Pick-up 230 ohm +/- 20% ” ” ” ” ” ” ” ” ” ohm 238
    Statore 0,65 ohm +/- 20% ” ” ” ” ” ” ” ” ” ohm 0,63
    Ho incluso i valori dello statore per avere un quadro generale, poiche’ in questa moto lo statore serve soltanto a caricare la batteria.
    Reso conto dei valori che entrano nel range, e vedendo che non sono arrivato a una soluzione ,gradire sapere se c’e’ qualche altra cosa da fare. Nel ringraziarti saluti Ignazio

    1. Ciao Ignazio, scusami se ti rispondo con tanto ritardo, allora non ho ben capito se la corrente arriva alla candela o no, comunque cambia la candela: una candela zuppa di solito si rovina. se non arriva la scintilla controlla la bobina ed il pickup e bene la continuità dei collegamenti. Alla fine sono le ultime cose che ti mancano, hai controllato quasi tutto in maniera molto approfondita complimenti. tienimi informato

  19. Salve, trovo molto interessante la sua spiegazione a riguardo che ho messo in atto sulla mia moto. Ho una hyosung aquila 650 GV e da un po’ di tempo mi da problemi penso all’impianto elettrico. Ho testato lo statore e i valori degli ohm sono di 0,6 su ogni fase, poi ho fatto la prova di isolamento tra fase e negativo della batteria ed è risultato positivo al test, ho fatto la prova dei volt in corrente alternata ed è risultato un valore di più o meno 40v per fase, ho cablato il tutto e ho fatto la prova con tester sulla batteria a moto accesa logicamente in corrente continua e mi risulta 12.4v e anche accelerando non va oltre allo stesso valore……… Può essere sempre problema di statore? Grazie

    1. se i collegamenti son tutti ben fatti e non hai dispersioni il problema al 99% è il regolatore di tensione

  20. Buongiorno, gradirei un consiglio da un esperto come te… scooter Suzuki address 110, 20.000 km… finito questo incubo del coronavirus andrò dal concessionario per un richiamo ufficiale al rotore che mi verrà sostituito. Secondo te nell’occasione mi conviene fare sostituire lo statore per sicurezza (110 euro…)? Ma quanti km dura in media uno statore? Grazie!

    1. Ciao, no lo statore se non da segni di usura non vi è motivo di cambiarlo. 20.000km poi non sono tantissimi

  21. Ciao cougar 34, sono Ignazio ,(yamaha 600 tt re ) come ti avevo detto, la scintilla al cavo a.t. senza la pipetta non arriva, non è la candela che è ammassata. L’altro ieri ho fatto un’altra prova, ho smontato il carter sinistro dove è alloggiato lo statore e il pick-up, lasciando collegati i fili del pick-up, con la chiave commutatore inserita , ho simulato la funzione sul pick-up, passando d’avanti al pick-up, una sbarretta metallica, ho notato che avendo distanziato di circa 12 decimi dal negativo il cavo a.t.(testata motore) , la scintilla scoccava a meraviglia. Mi son detto, puo’ essre che il traferro è superiore ai 6 decimi ? quindi ho effettuato le misure tra la prominenza volano (lettura volano-pick-up) ok, corrisponde a 6 decimi. Da cio’ deduco di sostituire il pick-up, anche se i valori del tester corrispondono con il manuale officina .Poichè su questa moto il cablaggio e in fusione con il pick-up, dovrei comprare tutto lo statore completo (e qui ci vogliono molti euro). Tu sai per caso che si possono applicare altri tipi di pick-up? . Nell’attesa di una tua risposta ti auguro una santa Pasqua nel Signore

    1. Ciao Ignazio, ci sono molte persone che revisionano gli statori, potresti risparmiare molto portandolo a revisionare e facendogli cambiare solo il pick-up. Grazie per gli auguri e ricambio anche se in ritardo, mi scuso

  22. io nel mio scooter o comprato una nuova batteria pero il motore non riceve corrente cosa puo essere

    1. leggi l’articolo sul perchè il motorino di avviamento potrebbe non girare
      Articolo motorino di avviamento

  23. Majesty 250 sostituito statore e regolatore da verifiche fatte e precisamente misurato resistenza statore valore ottenuto 1 hom su tutte e tre le fasi, misura volt uscita statore con mezzo al minimo 35v salendo di giri arriva anche a 90v, altra verifica misurazione continuità con positivo su fase e negativo a massa mi da corto su tutte e tre le fasi il tutto rientra nella normalità ? In attesa di delucidazioni in merito ringrazio e saluto.

    1. lo statore va bene.
      Adesso collega il regolatore e vedi a motore acceso a diversi giri quanti volt arrivano alla batteria. Se ti arrivano 13,8 14,4v circa a vari regimi sei a posto

  24. Salve, intanto grazie per la vs spiegazione!
    Sono possessore di una Superduke 990 del 2007, ed ovviamente anch’io ho problemi di ricarica della batteria.
    Ho misurato secondo vs consiglio le 3 fasi ed ho ottenuto 0,6 Ohm in uscita uguale su tutte inoltre non mi risultano in corto.
    Ho cambiato sia la batteria che il regolatore di tensione, mantenendo il cablaggio distribuito come da fabbrica, ma lo stesso non mi porta a ricaricare la batteria
    (anche a motore su di giri i Volts si attestano su 12,7 e non vanno oltre, mentre se metto un manutentore di batteria me la ricarica fino a 13.2V)
    Cosa mi consigliate di fare ?
    Grazie in anticipo
    Giuseppe

    1. Ciao Giuseppe, innanzitutto controlla la tensione in uscita dallo statore in corrente alternata con il motore ad un regime di rotazione medio, probabilmente ti accorgerai che un polo non eroga più corrente. Così hai trovato il problema, se così non fosse, devi indagare su un assorbimento incontrollato da qualche parte del circuito elettrico della moto, ma dubito.

  25. Salve vedo solo adesso questo sito con i vari problemi puntualmente snocciolati ..
    Io ho una honda cx 500 c
    Quando era ancora montata più di 5/6000 giri non andava circa 100/105 km
    Ora che lo smontata per ulteriori problemi di fasce e bronzine adesso prima di chiudere il motore devo risolvere questo problema
    Essendo che potrebbe essere lo statore
    Su internet ce un tutorial per provarlo con i vari parametri direi che facendo i vari tentativi sui pin ci siamo a parte il valore che indica la sorgente dell’alta velocità ..che dovrebbe segnarmi tra i 77/95 Ogm
    Invece mi segna 0,45/0,50 non ė costante …

    1. Se ti segna una resistenza così bassa potrebbe essere in corto o la misura non è stata presa correttamente (puntali non ben puntati e/o scala troppo alta) per essere sicuro che lo statore abbia qualche campo bruciato potresti fare anche la prova anche con la motore in funzione, quando lo avrai assemblato, vedendo le tensioni in uscita dallo statore per ogni singola fase.

  26. Salve ho un Honda SH150 del 2007 Ho misurato la tensione sulla batteria ed ho i seguenti valori
    Moto spenta 13.2 volt
    Quadro acceso 12.5 volt
    Motore al minimo 14.7 volt
    Motore a regime 15.2 volt
    Volevo sapere se questi valori sono normali o il regolatore è da sostituire

    1. Non conosco l’impianto in questione con precisione, ma 15.2v potrebbero essere un po’ troppi. Penso che il regolatore abbia alzato bandiera bianca. L’aver dovuto cambiare la batteria è un altro indizio, dato che tensioni molto alte sottopongono la chimica delle batterie ad un grande stress.

      1. la batteria aveva sei anni cambiata insieme sl regolatore poi leggevo su qualche altro sito che le honda sh 150 arrivano a 15.5…..
        Nel tuo tutorial parli di 16-18 Come valori che indicano che il regolatore è andato

        1. Tieni sotto controllo le tensioni, le batterie piombo acido incominciano a soffrire oltre i 15v (friggono)

  27. Dimenticavo la batteria è nuova istallata una settimana fa
    Grazie

  28. Ciao, la prova di mettere il puntale dello strumento a massa e con il positivo puntare sui tre fili che vengono dal generatore vale sempre? Sul mio fatta questa prova e il cicalino suona, per cui da come hai scritto dovrebbe stare a massa, però se misuro a moto accesa i volt in alternata ho un valore di circa 70 volt. Il problema è che il regolatore, che è buono, si scalda ma non carica la batteria. Chiesto ad un amico mi ha detto che quella prova del cicalino non è attendibile. Mi ha consigliato, prima di andare a lavorare sullo statore, di cambiare batteria.
    Dal regolatore non esce corrente, in pratica mi legge la carica della batteria, se invece la misurazione la faccio a monte della batteria, staccando il filo, addirittura ho 5 volt.

    1. La continuità non è molto attendibile, la resistenza tensione molto di più. se su tutti e tre i poli hai tensioni di quel livello lo statore va benissimo. per vedere la tensione proveniente dal regolatore non devi scollegare niente, si fa mettendo in parallelo il tester. se ti arrivano meno di 14v o più di 15v il regolatore non è in gran forma. Prima di cambiare la batteria fa questa prova

  29. Ciao, ho letto che una delle prove spesso citate che ci sono da fare è quella di vedere se le tre fasi, nel mio caso tre fili bianchi, sono in corto facendo la prova con lo strumento sul cicalino. Ho fatto questa prova sia mettendo il puntale dello strumento a massa e con puntale rosso girando tutte e tre le fasi e suonava. Altra prova l’ho fatta mettendo i puntali direttamente, a giro, sulle fasi, suonava sempre.
    Poi ho misurato i valori in Ohms e in tutte e tre i fili/fasi mi dava un valore di 0.7.
    La discussione con qualche amico sta nel modo di testare con il cicalino, c’è chi asserisce che è una prova falsa perchè questo suona non perchè stia in corto ma perchè c’è una bassa resistenza.
    Fatto sta che dal mio statore escono a 5000 giri al max 35 volt in alternata, con il regolatore escono 12,5 la max 13 volt, che poi è il valore che trova in batteria; se stacco il filo rosso che va in batteria ho 5 volt!

    1. Infatti è molto meglio fare la prova della resistenza e quella del nove della tensione.
      I 35v in alternata escono su tutte e tre le fasi?
      Comunque con 13v, a motore acceso, la batteria non la ricarichi quasi per nulla, dovresti arrivare a 14v circa che è una differenza di potenziale per caricarla bene

  30. Salve, scusi. Appena collego i faston delle luci di testa mi salta il fusibile generale. ha idea di cosa posso controllare col tester per capire da dove arrivi il corto? grazie

    1. Hai già identificato la parte di circuito che fa corto, controlla con il tester leggendo la resistenza. Può succedere che sia anche una lampadina in corto.

  31. Ciao,
    molto interessante la tua spiegazione, complimenti.
    Volevo gentilmente avere una info riguardo un problema riscontrato sul mio Beverly 500 con 35000 km , praticamente cambiando la batteria e il regolatore di tensione, misurando a motore acceso(sia accelerando) con il tester , ho 12,2 v invece di 14v circa. Se non sbaglio dovrebbe essere lo statore il problema. Volevo sapere se serve qualche chiave speciale per togliere lo statore dal volano o basta semplicemente tirare il carter ?
    Inoltre volevo sapere se la bobina potrebbe incidere sul caricamento della batteria ? Lo scooter si accende al primo colpo, senza problemi.( La candela è nuova).
    grazie mille

    1. Ciao Nino, controlla lo statore, al 99% è lui. Per smontarlo non servono grandi attrezzi, solo un po’ di accortezza.

  32. ciao , ho sostituito lo statore perche’ in corto , adesso a distanza di 4000km si ripresenta il problema che al minimo si accende la spia batteria scarica , ho controllato la tensione delle 3 fasi al minimo su due fasi da 15volt sulla terza da 7volt , mentre la prova della resistenza da tutte e tre le fasi 0,9 . mi hanno detto che puo’ essere il regolatore di tensione bruciato e che surriscalda lo statore , infatti misurando direttamente all’uscita del regolatore mi dava valori molto bassi.
    ora prima di mettere mani allo stratore un altra volta, ho cambiato regolatore se misuro direttamente dall’uscita del regolatore mi da 15 volt (e’ una lettura accettabile anche col problema dello statore?) mentre appena lo collego alla batteria mi mantiene i 12,7 volt al minimo se accelero arrivo poco superiore i 13 volt , ho provato anche collegandolo direttamente alla batteria bypassando il cablaggio originale, devo sostituire un altra volta lo statore ?

    1. Allora lo statore si può bruciare, come ti hanno detto perché sovraccaricato. Questo può avvenire per un regolatore che richiede più corrente del normale, una batteria molto più performante e con capacità maggiore. Quando colleghi la batteria la tensione scende perché la sta caricando e la corrente a disposizione è poca. Prova a caricare la batteria prima di cambiare lo statore, che come hai notato ha una fase non buona. Se una volta caricata la batteria la tensione ai medi giri non arriva a 13,6 13,8 volt allora mi sa tanto che devi cambiare lo statore. Ma a questo punto prendine uno sovradimensionato come potenza

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*